CASCATE ACQUAFRAGGIA

CASCATE ACQUAFRAGGIA

SONY DSCL’affascinante spettacolo offerto dal Monumento Naturale delle Cascate dell’Acquafraggia si può ammirare dal fondovalle, presso l’abitato di Borgonuovo di Piuro, lungo la SS 37 del Maloja che da Chiavenna conduce a St. Moritz.
La cascate dell’Acquafraggia, in comune di Piuro in Valchiavenna, hanno origine dal Pizzo Lago a quota 3050 metri, spartiacque tra il Mare del Nord ed il Mediterraneo, dove nasce il torrente omonimo. Il torrente Acquafraggia, dopo aver dato vita ad un lago nell’ampia conca sospesa formata da un antico circo glaciale, supera un dislivello di 1800 metri con vari balzi; da ciò deriva il nome di origine latina “Acqua Fracta”, cioè acqua “spezzata” da cascate. Gli ultimi salti formano una doppia cascata che si può ammirare dal fondovalle, presso l’abitato di Borgonuovo di Piuro, dove il torrente si getta nel fiume Mera.
Le cascate, con il loro maestoso spettacolo, impressionarono già Leonardo da Vinci che “trovandosi a passare per Valle di Ciavenna” ne ammirò la bellezza selvaggia e le menzionò nel suo “Codice Atlantico”: “Su per detto fiume (la Mera) si truova chadute di acqua di 400 braccia le quale fanno belvedere…“.

Dal 1984 le cascate dell’Acquafraggia sono state dichiarate, dalla Regione Lombardia, “MONUMENTO NATURALE“.
Di notevole interesse sono anche le frazioni montane di Cranna, Savogno e Dasile, raggiungibili risalendo una ripida mulattiera a gradoni che costeggia le Cascate stesse con suggestivi punti panoramici. Le caratteristiche strutture architettoniche delle case sorte in luoghi raggiungibili solo a piedi, rievocano e fanno capire come si svolgeva la vita di un tempo in montagna.
Il Monumento Naturale della Cascate dell´Acquafraggia, offre la possibilità di godere dell’affascinante spettacolo di questo angolo di natura ancora selvaggia nel cuore della Bregaglia italiana.
Un percorso attrezzato all´interno del parco permette di conoscere da vicino l’ambiente che circonda le cascate con rigogliosa vegetazione e rocce scure, ammirando, dalle terrazze panoramiche lungo il sentiero, la vista sull’intera vallata fin verso la piana di Chiavenna.

Diversi itinerari escursionistici hanno come punto di partenza le Cascate dell´Acquafraggia. Il principale è la caratteristica mulattiera che sale all’antico borgo di Savogno con lenti tornanti. Il percorso è interessante dal punto di vista storico-culturale, perché fa rivivere momenti di storia delle genti di montagna.